I rimedi omeopatici contro la febbre

Pubblicato il

I rimedi omeopatici contro la febbre

I rimedi omeopatici contro la febbre

Utilità della febbre

La febbre è uno dei primi meccanismi di difesa che l’organismo mette in atto per difendersi da :

  • infezioni virali
  • infezioni batteriche
  • tossine di origine interna ed esterna

Premesso che ogni caso di paziente febbrile deve essere diagnosticato e valutato da un medico, in particolare nel caso di neonati, anziani, cardiopatici e pazienti con insufficienza respiratoria e renale, vediamo i possibili rimedi e la classificazione dei vari tipi di febbre.

I vari tipi di febbre

La classificazione della febbre. La febbre induce un aumento della temperatura corporea innescata da sostanze infiammatorie che attivando le cellule dei vasi sanguigni che irrorano l’ipotalamo, producono e rilasciano sostanze pro-infiammatorie attivando il centro regolatore ipotalamico.

La febbre si classifica in :

-          Sub-febbrile per temperature tra 37°C e 37,3°C

-          Febbricola per temperature tra 37,4°C e 37,5°C

-          Febbre moderata per temperature tra 37,7°C e 38,9°C

-          Febbre elevata per temperature tra 39°C e 39,9°C

-          Iperpiressia per temperature superiori a 40°C

Le fasi della febbre

La febbre si manifesta in genere in 3 fasi :

  • Fase prodromica (ascesa della temperatura) caratterizzata da brividi, sensazione di freddo e malessere generale
  • Fastigio (quando l’organismo raggiunge la temperatura della febbre) caratterizzata da cefalea, dolori muscolari, aumento della frequenza cardiaca e respiratoria e diminuzione dell’urinazione
  • Defervescenza (risoluzione) caratterizzata da sensazione di calore, sudorazione e aumento dell’urinazione

Le cause della febbre

La febbre, nella maggior parte dei casi, si associa ad infezioni a risoluzione spontanea, come le comuni malattie virali. L’impiego di antipiretici in questi casi serve a diminuire la sensazione di disagio del paziente ma non accelera o facilita la risoluzione dell’infezione. E’ importante sapere che la febbre non è una malattia, ma un sintomo di malattia. La febbre va considerata parte dei meccanismi di difesa dell’organismo in quanto ostacola la replicazione dei patogeni ed accelera le tappe della maturazione e della risoluzione del quadro morboso. L’aumento della temperatura aumenta l’attività vitale cellulare.

Rimedi contro la febbre

Si distinguono i rimedi omeopatici contro la febbre in base ai sintomi che presenta la persona.

  • Se in presenza di brividi ma con assenza di sudorazione:
    Rimedio Aconitum Napellus 7CH granuli: pelle calda, brividi, sensazione di sete, esordio febbrile brusco ed improvviso. Assumere 3 granuli ogni 2 ore o secondo parere medico.
  • Se in presenza di sudorazione:
    Rimedio Belladonna 9CH granuli: oltre a pelle calda e sudorazione, gola rossa, rossore in viso e paziente molto stanco. Assumere 3 granuli ogni 2 ore o secondo parere medico.
  • Se oltre a febbre c’è agitazione e irrequietezza:
    Rimedio Mercurius Solubilis 9CH granuli : sudori che non danno sollievo o risoluzione, eventuale tosse con muco giallo-verdastro, alito cattivo, tanta saliva, sintomi che peggiorano la sera o di notte. Assumere 3 granuli ogni 2 ore o secondo parere medico.
  • Se c’è irritabilità e tosse dolorosa:
    Bryonia Alba 7CH granuli: paziente irritabile che vuole essere lasciato in pace, tosse dolorosa e sintomi che peggiorano con il movimento, in particolare il mal di testa. Assumere 3 granuli ogni 2 ore o secondo parere medico.
  • Se oltre alla febbre estrema debolezza e stanchezza :
    Rimedio Gelsemium 9CH granuli : debolezza, stanchezza, sonnolenza, cefalea che dalla nuca si estende alla fronte, occhi pesanti e tremori. Assumere 3 granuli ogni 2 ore o secondo parere medico.


Pubblicato in: Omeopatia

Prodotti correlati

COMMENTI

Nessun commento di clienti al momento

Aggiungi un commento