Il Black Friday è arrivato! Scopri il pulsante per le promo!
Spedizioni gratuite per spese oltre € 39,90

Cos'è l'acufene?

L'acufene è un disturbo alle orecchie, che può risultare molto fastidioso nel paziente che ne soffre; si manifesta come un rumore che si sente nell'orecchio o nella testa.

Non ci sono cause esterne a provocarlo, ma solitamente l'acufene è il sintomo di una condizione medica di base.

Quali sono le cause e quali sono i sintomi?

 L'acufene si presenta come la percezione di un suono molto seccante e può essere paragonato ad un:

  • ronzio

  • rombo
  • fischio
  • sibilo
  • soffio
  • tintinnio
  • pulsazione
  • fruscio

Le cause possono essere molteplici e sono l'invecchiamento, lo stress di una vita frenetica, danni all'orecchio, l'esposizione a rumori forti o l'accumulo di cerume.

A volte l'acufene è la manifestazione di un disagio psicologico come :

  • ansia
  • depressione
  • disturbo post traumatico da stress

e chi soffre molto spesso riscontra grosse difficoltà come:

  • la mancanza di sonno
  • perdita di memoria
  • stati emotivi alterati
  • nervoso
  • stanchezza

Quali sono le tipologie e quali sono le cure?

Ci sono due tipologie di acufeni e sono quello soggettivo e quello obiettivo.

La prima è l'acufene soggettivo ed è quella più diffusa ed è provocata da problemi all'orecchio medio o interno e si manifesta come se si percepissero dei suoni.

La seconda è l'acufene obiettivo ed è molto più rara, perché è provocata da un movimento meccanico del cranio o da difetti vascolari come gli aneurismi.

Per capire qual è il trattamento giusto, occorre rivolgersi al medico e fare degli esami diagnostici specifici come quello audiologico con l'obiettivo di individuare le cause che hanno portato l'acufene; un altro esame prescritto può essere un esame radiologico come la Tac o la Risonanza Magnetica.

Una volta scoperte le cause, il passaggio successivo è stabilire la cura più adatta.

Il medico può prescrivere la rimozione dei tappi di cerume formatisi all'interno dell'orecchio o può suggerire la somministrazione di farmaci o in casi più estremi gli interventi chirurgici.

Se la soluzione non fosse la cura farmacologica, si può sottoporre il paziente a trattamenti non farmacologici come l'utilizzo di dispositivi elettrici fondamentali nell'eliminare completamente il ronzio o il rumore percepito.

La psicoterapia può essere una strada percorribile insieme all'assunzione di antidepressivi nel caso in cui la causa dell'acufene è legata ad un disagio psicologico.