Ansia: cause, sintomi e rimedi naturali

L'ansia è uno stato emotivo che si riscontra in vari momenti della vita, si tratta di una sensazione spiacevole che si manifesta dopo delle tensioni e delle preoccupazioni. Si distingue in ansia fisiologica e ansia patologica.
L'ansia fisiologica è diretta contro uno stimolo esistente, cercando così di mettere in atto dei comportamenti finalizzati a superare la condizione che ha originato la tensione.
L'ansia patologica invece disturba in modo notevole il funzionamento psichico e determina una limitazione delle capacità di adattamento delle persone.
L'ansia è una risposta innata di attivazione che ha come obiettivo quello di preparare ad affrontare il pericolo percepito predisponendo la persona ad una risposta di attacco o di fuga.
L'ansia è semplicemente una combinazione di emozioni come la paura, la preoccupazione e l'apprensione. 

E' accompagnata da sensazioni fisiche che possono essere il respiro corto, le palpitazioni, la nausea o il dolore al petto.
Si distingue dalla vera paura perché è aspecifica e spesso deriva da un conflitto interiore.
L'ansia può essere anche associata ad altri disturbi psichiatrici come ad esempio la schizofrenia o la depressione.
Le cause dell'ansia non sono ancora del tutto definite. Può essere ereditaria o dipendere da fattori biologici o fattori inconsci.

Quali sono i sintomi dell'ansia?

I sintomi dell'ansia sono molteplici, si dividono in cognitivi e fisici e sono avvertiti dalle persone in maniera differente. 

Di seguito, alcuni tra i sintomi più comuni precisando che sono dei sintomi standard. Variano da un individuo all'altro sia in termini di tipologia di sintomi che di intensità con cui insorgono.

Sintomi cognitivi:

  • senso di allarme e di pericolo
  • senso di vuoto mentale
  • pensieri e ricordi negativi
  • paura di perdere il controllo
  • sensazione di essere al centro dell'attenzione
  • incapacità di rilassarsi
  • apprensione
  • inquietudine
  • disturbi del sonno

Sintomi fisici:

  • palpitazione
  • sudore
  • tremore
  • nausea
  • vertigini
  • formicolii intorno alla bocca ed alle estremità
  • aumento della frequenza cardiaca
  • difficoltà di deglutizione
  • bocca secca

I sintomi fisici dell'ansia, a volte, generano circoli viziosi, provocando la "paura della paura".

Spesso l'ansia è accompagnata dalla depressione ed è un indicatore di uno stato depressivo perché viene definita depressa una persona che, per almeno due settimane, ha un senso di stanchezza, manca di energia, si preoccupa per la propria salute e non riesce a concentrarsi.

Rimedi: come trattare l’ansia in modo naturale

Nella maggior parte dei casi si può combattere l’ansia in maniera naturale, ma sicuramente il primo passo per affrontarla è trovare la forza di aiutare se stessi. Esistono varie tecniche di rilassamento per combatterla come lo yoga e la meditazione o anche semplici esercizi di respirazione.

Dal punto di vista fisico fare sport aiuta a combattere l’ansia perché, aumentando i livelli di endorfina, aumenta la sensazione di felicità e benessere nella persona. Non é obbligatorio andare in palestra, basta anche pedalare o fare una semplice passeggiata.

L’utilizzo di rimedi naturali come valeriana, passiflora, melissa, lavanda e fiori di Bach sono riconosciuti per combattere l’ansia.

La valeriana: pianta maggiormente conosciuta per la sua attività tranquillante, ha proprietà sedative e viene utilizzata per combattere manifestazioni di tipo ansioso come ansia e/o attacchi di panico            

La passiflora: a questa pianta vengono attribuite proprietà calmanti utili ad attenuare forme di ansia e stati di forte agitazione

La melissa: pianta con proprietà sedative e antispastiche, utilizzata per combattere naturalmente l’ansia e tutti  i fastidi che può comportare come tachicardia, palpitazioni

La lavanda: ha un effetto antinfiammatorio sul nostro sistema emotivo, genera un senso di benessere e relax, utile per placare le ansie e le preoccupazioni

I fiori di Bach: soluzioni naturali mirate per combattere l’ansia e le somatizzazioni che l’accompagnano, agiscono sulla parte emozionale degli individui aiutando il paziente a sentirsi più tranquillo e a vedere meglio il suo problema permettendo così di risolverlo.