Maskne: cos’è l’acne da mascherina?

Pubblicato il

Maskne: cos’è l’acne da mascherina?

Il Covid ha portato molti cambiamenti nella nostra vita quotidiana, primo tra tutti l’utilizzo della mascherina facciale di protezione, dispositivo di protezione individuale indispensabile da utilizzare quando ci si trova in luoghi pubblici e si entra in contatto con altre persone. Se la mascherina ha la grandissima utilità di proteggere chi la indossa dall’infezione del Coronavirus, tuttavia l’uso frequente e prolungato può portare alla comparsa del Maskne.

Maskne o Acne da mascherina

Il Maskne, detto anche più comunemente acne da mascherina, è un inestetismo cutaneo che si manifesta sul viso quando la pelle entra in contatto con la mascherina facciale per un tempo prolungato. Il Maskne si manifesta in particolare in alcune tipologie di pelle, come le pelli grasse, quelle a tendenza acneica o le pelli particolarmente sensibili e facilmente irritabili. Solitamente l’acne da mascherina si manifesta con

  • Rossore
  • Prurito
  • Brufoletti e pustoline bianche
  • Eruzioni acneiche
  • Irritazioni
  • Abrasioni di lieve entità

e le zone maggiormente colpite sono quelle delle guance, del mento, del naso e del contorno labbra.

Quali sono le cause del Maskne?

L’acne da mascherina può insorgere perché la maggior parte della pelle del viso è coperta dalla mascherina facciale che impedisce alla pelle di respirare completamente e comporta una conseguente occlusione e chiusura dei pori. La chiusura dei pori impedisce alla pelle di respirare, e così lo sporco e il sebo che si depositano sulla pelle, con il continuo sfregamento della mascherina, causano irritazioni o pustole fastidiose e antiestetiche. Dunque, le cause che scatenano l’insorgenza dell’acne o delle irritazioni sono

  • Mancata ossigenazione e traspirazione della pelle
  • Attrito costante della mascherina sul viso
  • Umidità dovuta al respirare nella mascherina chiusa
  • Crescita eccessiva di batteri nella mascherina

Rimedi e consigli per prevenire l’acne da mascherina

Esistono degli accorgimenti e dei consigli utili da seguire per limitare l’insorgenza e lo sviluppo dell’acne sul volto.

1. Si consiglia di evitare di truccarsi troppo quando si indossa la mascherina, o almeno limitare l’uso di fondotinta, correttori o altri makeup perché l’umidità creata nella mascherina non farebbe altro che amplificare la produzione di sebo sulla pelle e aumentare il rischio di sfoghi cutanei.

2. Quando si rientra a casa dopo aver indossato la mascherina, soprattutto se la si è indossata per molte ore, è consigliabile lavare il viso con un sapone neutro e delicato e successivamente applicare una crema idratante dalla texture leggera. Se possibile è meglio preferire creme non troppo profumate e creme dalle formule non comedogeniche, per non ostruire ulteriormente i pori.

3. Se si soffre di pelle grassa e a tendenza acneica è bene non applicare la solita crema anti-acne al mattino prima di indossare una mascherina, poiché le creme specifiche per l’acne hanno un’azione esfoliante che rende la pelle ancora più sensibile all’attrito della maschera sul viso. È preferibile applicare questi tipi di crema la sera, dopo una profonda detersione del viso.

Il consiglio di Tuttofarma

Tuttofarma ricorda che la cosa fondamentale è indossare sempre una mascherina pulita ed evitare di riutilizzare la stessa mascherina già usata in precedenza. Questo consiglio è utile sia per limitare la diffusione dell’acne sul viso, ma soprattutto perché altrimenti si è più soggetti a contrarre l’infezione del Coronovirus.

Lo staff di Tuttofarma, inoltre, propone una crema della linea A-derma, valida ed efficace per ridurre l’acne da mascherina sul volto, che potete trovare in vendita online sul nostro sito ad un prezzo scontato.

A-Derma Dermalibour+ Barrier Crema per Pelli Irritate 100ml



Pubblicato in: Salute & Benessere

COMMENTI

Nessun commento di clienti al momento

Aggiungi un commento