Gli effetti del Covid-19 a lungo termine: relazione tra Sesso e Coronavirus

Pubblicato il

Gli effetti del Covid-19 a lungo termine: relazione tra Sesso e Coronavirus

In questo articolo vogliamo parlarvi dei possibili effetti del Coronavirus nella vita sessuale di ogni individuo; in alcuni pazienti con infezione da Covid-19 sono state riscontrate tracce di SARS-CoV-2 nel liquido seminale, un fattore che può causare alterazioni nella produzione degli spermatozoi e nella funzione endocrina dei testicoli.

Tuttavia alcuni studi, condotti in un gruppo di 9000 persone, hanno confermato che l'infezione da Covid-19 ha influito negativamente sulla vita sessuale nel 47% dei casi.

Cause principali del calo del desiderio

La pandemia e i provvidementi di distanziamento sociale hanno portato ad un cambiamento drastico nelle abitudini delle persone. In molti casi la ripresa della normalità non è stata affatto semplice; molti sono stati i problemi riscontrati anche a livello sessuale e le cause sono ad esempio:

  1. la distanza sociale: l'intimità prevede il contatto fisico e lo scambio di baci e abbracci, ma questo può portare alla trasmissione della malattia; di conseguenza lo stress e la paura hanno portato ad evitare i rapporti sessuali

  2. perdita del lavoro: molte persone nel corso dell'anno hanno perso il lavoro trovandosi costrette ad affrontare anche problemi economici; sono quindi aumentati i casi di persone depresse e ansiose

  3. utilizzo di farmaci: molte persone per combattere l'ansia e la depressione ricorrono ai farmaci, ma a causa dell'aumento dei livelli di serotonina nel corpo la libido sessuale può diminuire

Post Covid: Sotto le lenzuola quali sono i rischi?

È stato dimostrato che l'infezione causata dal Coronavirus può portare serie conseguenze anche dopo la guarigione a livello cardiaco e circolatorio con effetti negativi anche nell'intimità. Secondo le linee guida dell'American Thoracic Society gli ictus, spesso causati da infezione Covid-19, hanno effetti negativi sulla funzione sessuale e sul desiderio, causando negli uomini un calo significativo dell'erezione e nelle donne problemi riguardanti il desiderio sessuale e l'orgasmo.

Inoltre, sono anche stati evidenziati danni alle cellule dell'endotelio, il tessuto che riveste i vasi sanguigni fondamentali per la circolazione. In alcuni casi la conseguenza è stata lo sviluppo di una forma infettiva di vasculite, che determina l'alterazione degli ormoni sessuali con ridotti livelli di testosterone. Anche se non vi è la certezza tra i possibili sintomi della vasculite, si ipotizzano le lesioni pruriginose e ulcerative riscontrate in alcuni pazienti in diverse zone del corpo tra cui anche quella genitale. Il segno distintivo di questo disturbo è la presenza di macchie di sangue sulla pelle.

Attualmente, non ci sono dati sufficienti sugli effetti del COVID-19 sugli organi genitali e in generale sul comportamento sessuale. Tuttavia, i pazienti dopo la guarigione da Covid-19 devono essere attentamente seguiti e non si deve escludere che tra i possibili effetti a lungo termine del Coronavirus ci siano la disfunzione erettile ed un calo del desiderio sessuale.





Pubblicato in: Salute & Benessere

Prodotti correlati

COMMENTI

Nessun commento di clienti al momento

Aggiungi un commento